Perché affidare la vendita di una proprietà a Casainbrughiera?

  • 6 mesi fa
  • 1

La vendita di un immobile è un’operazione composita,  che richiede diligenza, tempo e un’ottima strategia.

Sono diversi gli aspetti da tenere in considerazione, da quelli di una corretta valutazione economica a quelli fiscali, giuridici  e urbanistici.  

Per questo affidarsi a degli esperti consulenti immobiliari  ed usufruire della loro esperienza  permette di risparmiare tempo ed errori che potrebbero compromettere  il buon esito della trattativa.

Aspetto fondamentale della nostra attività è garantire la  tutela siadel venditore che dell’acquirente.

Casainbrughiera è un’agenzia specializzata in  ville e villette con giardini e parchi,   case e casali di campagna, terreni agricoli ed edificabili, aziende agricole, scuderie, appartamenti di pregio di ogni metratura.

Il nostro  primo passo è sempre quello di un incontro con il cliente.

Un esperto, infatti, procede ad un accurato sopralluogo della proprietà, durante il quale non solo visionerà l’edificio ma ne ascolterà anche attentamente la storia.

È fondamentale che tra il venditore e il consulente immobiliare si stabilisca un feeling, in virtù del quale il legame anche personale  che si creerà   sarà serio e fruttuoso.

“Entrare” in casa di qualcuno significa in certo senso entrare nella sua vita e in quella della sua famiglia,  entrare nelle circostanze  presenti e passate della vita altrui, spesso delicate e complicate.

Questo si collega alla  conoscenza delle vicende passate dell’immobile che    ci aiuteranno  a stilare un rapporto minuzioso, approfondito e veritiero.

Effettuato il primo sopralluogo,  l’agenzia dovrà occuparsi  della valutazione economica dell’immobile e   

determinare  se il prezzo di mercato che verrà stabilito  è adeguato alle aspettative del venditore.

Stabilire il corretto prezzo di una proprietà  è il passo essenziale per metterlo sul mercato in modo adeguato  e venderlo in tempi brevi .

Il venditore ha spesso  delle aspettative che non incontrano la nostra valutazione: chi vende frequentemente basa le proprie attese su fattori emotivi, affettivi ed emozionali, difficili spesso  da superare.

Quale documentazione iniziale  deve preparare il venditore per la valutazione dell’immobile?

Planimetrie catastali dei fabbricati

Estratti di mappa in caso di terreni

Atti di provenienza (rogiti e successioni)

Concessioni edilizie, agibilità

Non è solo l’esperienza del consulente  a proporre un’adeguato prezzo di vendita.

I parametri di stima secondo noi più semplici ed efficaci sono i  seguenti:

1) attenta valutazione dello stato di fatto e di invecchiamento dell’immobile

2) misurazione delle planimetrie per arrivare alle dimensioni effettive degli edifici, delle  diverse destinazioni dei locali e pertinenze  e dei terreni

3) analisi dei parametri di prezzo utilizzati dall’Agenzia delle Entrate, Camera di Commercio, portali immobiliari

4) stabilire metratura commerciale e attribuire  il  valore al metro/quadro

5) analisi di particolari peculiarità, bellezze o negatività dell’immobile

6) analisi delle eventuali difformità urbanistiche e catastali

Fasi successive

Al cliente venditore presentiamo al secondo incontro  un documento scritto che riassuma le diverse voci e possibilmente le azioni da seguire per rendere conforme la proprietà.

Verrà stabilito un prezzo: potrà essere anche più alto di quello della valutazione, per lasciare spazio ad una eventuale trattativa ma il gap tra uno e l’altro non dovrà comunque essere eccessivo.

C’è una grande  differenza fra mettere in vendita un immobile e volerlo veramente vendere.

Se ci verrà  affidato l’incarico di mediazione scritto  per la vendita,   la presentazione dell’immobile sul nostro  sito internet e sui canali commerciali  sarà eseguito con estrema attenzione: servizio fotografico accurato  e testo descrittivo saranno studiati nei minimi dettagli.

Partecipa alla discussione

Compare listings

Confrontare